ASL AT - Azienda sanitaria locale

Sei in: Focus

FOCUS E CAMPAGNE DI COMUNICAZIONE

CORONAVIRUS

CORONAVIRUS: AGGIORNAMENTI E MISURE PRECAUZIONALI ASL AT

CORONAVIRUS

Nell'ambito della campagna promossa dal Ministero della Salute e dalla Regione Piemonte in merito all'emergenza CORONAVIRUS, si informa l'utenza che:

- è consentito l'accesso di un solo parente per paziente durante l'orario di visita;

- è vietato sostare nei corridoi e nelle sale d'attesa del reparto al fine di rafforzare le misure di prevenzione.

In materia di TUTELA DELLA SALUTE INDIVIDUALE E DELLA COLLETTIVITA’, in caso di:

- Tosse

- Febbre

- Difficoltà respiratorie

- Sospetto contatto con soggetti positivi al CORONAVIRUS (COVID-19) o con soggetti provenienti dalle aree nelle quali è stato accertato un caso di contagio da CORONAVIRUS (COVID-19)

SI INVITANO GLI ASSISTITI A NON RECARSI PRESSO GLI AMBULATORI OSPEDALIERI E TERRITORIALI, altresì, a contattare prontamente dal domicilio il proprio medico curante o il SISP - Servizio di Igiene e Sanità Pubblica - (0141/484952) al fine di ottenere ogni necessaria indicazione dagli operatori dedicati.

Inoltre, nel rispetto delle Disposizioni Organizzative della Regione Piemonte relative a COVID-19

l'accesso agli Ospedali, pubblici e privati, ed alle Strutture di post acuzie territoriali residenziali e semi residenziali (tra cui ad esempio: RSA, RAF, CAVS, Centri diurni, ecc.) da parte delle Associazioni di Volontariato è sospeso con effetto immediato (a far data dal 23/02/2020) fino a nuove istruzioni, ad eccezione dei membri delle Associazioni di Volontariato che svolgono attività sui Mezzi di Soccorso sanitari. 

Asti, 25/02/2020

 

SOSPENSIONE TEMPORANEA ACCESSO DIRETTO PRESTAZIONI RADIOLOGICHE

A partire da martedì 3 marzo, l’Asl AT ha previsto la sospensione temporanea dell’accesso diretto per le prestazioni di Radiologia tradizionale presso l’ospedale Cardinal Massaia di Asti, il Presidio territoriale di Nizza Monferrato e la Casa della Salute di San Damiano d’Asti.    

La disposizione è volta a garantire la massima tutela di pazienti ed operatori, evitando concentrazioni di persone negli spazi comuni dei luoghi di cura.    

La modalità temporanea prevede:

• prenotazione telefonica attraverso il CUP dell’Asl AT - n. tel. 0141.486111 - dalle ore 11 alle ore 15;

• prenotazione di persona presso le sedi dei Cup territoriali (dalle 8 alle 15), presso le Farmacie (in orario di apertura) e presso il Cup centrale di Asti (dalle 8 alle 15)

In tutte le sedi di erogazione del servizio verranno garantite le classi di priorità riportata sull’impegnativa.

Prenotazione TAC e Risonanze

Sarà temporaneamente modificata anche la prenotazione di Tac e Risonanze Magnetiche che si effettueranno solo con le seguenti modalità:

• scrivendo alla mail prenototacrm@asl.at.it;

• telefonando al n. 0141.485010, dalle 13.30 alle 14.45;

• e via fax (senza limitazione di orario) al numero 0141485046, oppure nelle sedi territoriali dell’Asl in orario apertura degli sportelli.

 
Asti, 03/03/2020

 

NUOVE DISPOSIZIONI EMERGENZA COVID-19

L’Azienda sta adottando misure atte a poter rispondere alla prevista necessità in aumento di ricovero e presa in carico di pazienti positivi al CoVID-19.

Da oggi, martedì 10 marzo, il Punto di primo intervento (PPI) di Nizza Monferrato sarà temporaneamente chiuso in orario notturno: la scelta aziendale si fonda sull’emergenza CoVID-19, per poter concentrare il personale medico ed infermieristico presso l’ospedale Cardinal Massaia, dove i percorsi a salvaguardia della salute di operatori e pazienti riescono ad essere assicurati con maggiore efficacia.

Anche il sindaco di Nizza Monferrato, Simone Nosenzo, sottolinea come in un momento di grande difficoltà e di reale emergenza, sia giusto ottimizzare le risorse con l’obiettivo di poter dare la migliore risposta possibile alla cittadinanza.

In base alle disposizioni regionali urgenti in ambito ospedaliero per la gestione dell’emergenza epidemiologica CoVID-19, resta bloccata l’erogazione delle prestazioni ambulatoriali (visite e prestazioni diagnostiche) di classe D (differibile) e P (programmata), garantendo unicamente quelle di classe U (urgente) e B (breve).

Sospesa anche tutta l’attività chirurgica ordinaria, fatta eccezione per gli interventi chirurgici urgenti, quelli salvavita e quelli di tipo oncologico.

La Radiodiagnostica continua ad assicurare le prestazioni di classe U e B (come detto sopra), ma resta per il momento sospesa la formula ad accesso diretto, necessario quindi prenotare secondo le modalità rintracciabili sul sito internet aziendale.

Il Laboratorio Analisi continua regolarmente le attività con modalità ad accesso diretto (con prescrizione del medico curante), sebbene si raccomandi all’utenza di limitarsi agli esami strettamente necessari.

L’accesso agli uffici amministrativi è da limitare a situazioni urgenti ed indifferibili, previo appuntamento telefonico. Tutte le informazioni e richieste potranno, comunque, essere evase telefonicamente: gli uffici amministrativi saranno a disposizione dell’utenza e raggiungibili nei normali orari di servizio.. L’Ufficio relazioni con il pubblico ha implementato le linee telefoniche dedicate ed è contattabile anche via mail per segnalazioni, reclami, elogi e richiesta informazioni.

Il numero totale dei pazienti COVID-19 positivi ricoverati presso l’ospedale Cardinal Massaia si attesta a 28 in totale, di cui 6 in Rianimazione.

L’Azienda chiede la massima collaborazione rispetto alla diffusione di notizie circa i contagi, con particolare riferimento a casi recenti che si sono diffusi sui canali social e che hanno come primo effetto quello di creare ansia nella popolazione, sovraccaricare le linee telefoniche aziendali dedicate e, pertanto, mettere in maggiore difficoltà la sanità pubblica.

A tal proposito è bene ribadire come il Servizio di igiene sanità pubblica (Sisp) segue tutti i casi di pazienti positivi al tampone (ricoverati e non), attivando una procedura che prevede la ricostruzione delle relazioni sociali e professionali avuti da questi pazienti ed il conseguente contatto con le persone che a causa di tali relazioni potrebbero essere a rischio.

Asti, 10/03/2020

 

CHIUSURA TEMPORANEA PARCHEGGIO COPERTO DELL'OSPEDALE DI ASTI

A seguito dell’emergenza Covid-19, al fine di ridurre i punti di accesso al nosocomio e di effettuare la misurazione della temperatura esterna frontale a chiunque acceda, come da disposizioni regionali, da mercoledì 11 marzo, si predispone la chiusura temporanea del parcheggio sotterraneo sito al piano – 2 dell’Ospedale Cardinal Massaia e di ogni suo relativo ingresso.

Resta a disposizione, altresì, al piano -1, esclusivamente l'area dedicata ai portatori di handicap ed ai mezzi di servizio, mentre i restanti stalli saranno interdetti al pubblico.

Saranno, perciò, chiuse tutte le porte che accedono al parcheggio -1, ad esclusione della prima, adiacente gli stalli dedicati alle ambulanze ed ai portatori di handicap.

Rimangono, in ogni caso, utili all’utenza le aree dedicate di sosta all’aperto, in particolare, l’area del piazzale a raso adiacente l’ospedale e quella ubicata lungo il Corso Sandro Pertini, via limitrofa al nosocomio che scende verso la Citta di Asti.

Asti, 10/03/2020

 

LIMITAZIONI ALL’INGRESSO DEI VISITATORI DEI PAZIENTI RICOVERATI

Per prevenire la trasmissione di infezioni da COVID – 19, l’ASL AT prevede nuove limitazioni all’ingresso dei visitatori dei pazienti ricoverati nei reparti di degenza, che si aggiungono alle misure straordinarie già definite dalla Direzione Sanitaria dell’Ospedale Cardinal Massaia.

A partire dal 18 marzo 2020 l’accesso dei visitatori sarà consentito esclusivamente nelle fasce orarie di distribuzione dei pasti, ad un unico visitatore per paziente, per il supporto al consumo dei pasti medesimi dalle ore 12.00 alle ore 13.00 e dalle ore 18.00 alle ore 19.00.

Rimane precluso l’accesso ai Reparti di Malattie Infettive 1° e 3° piano del Presidio Ospedaliero Cardinal Massaia.

L’accesso dei visitatori presso il Presidio Sanitario Territoriale Valle Belbo relativamente all’assistenza per i pazienti CAVS, sarà consentito con le stesse modalità (dalle ore 12.00 alle ore 13.00 e dalle ore 18.00 alle ore 19.00) .

Asti, 18/03/2020

 

CAMBIANO LE REGOLE DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

Cambiano le regole della raccolta differenziata su tutto il territorio nazionale a causa della pandemia Coronavirus, in allegato troverete la documentazione predisposta dall’Istituto Superiore di Sanità. Per ulteriori informazioni si consiglia di fare riferimento al Comune di Residenza. https://www.asp.asti.it/

Asti, 19/03/2020

 

RADIODIAGNOSTICA: NUOVI ORARI A NIZZA MONFERRATO

Al Presidio territoriale di Nizza Monferrato le prestazioni radiologiche ed ecografiche verranno garantite in forma ridotta a partire dal mese di aprile: in particolare il servizio resterà attivo nei giorni di martedì e venerdì, dalle 08.00 alle 15.30.

Per il corrente mese di marzo, invece, le aperture garantite saranno quelle di venerdì 27 e lunedì 30, sempre in orario 08.00 – 15.30.

Il servizio, prima attivo dal lunedì al venerdì, viene ridotto in conseguenze delle necessarie procedure straordinarie che l’Asl AT sta attuando nella gestione dell’emergenza CoVID-19.

Eventuali richieste di prestazione con livello di priorità urgente (classe U), potranno essere garantite nei tempi di legge con prenotazione e programmazione presso la Radiologia Centrale di Asti.

Asti, 25/03/2020

 

RITIRO DEI REFERTI ONLINE E FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO

Nella contingenza attuale, in cui le misure precauzionali indicate dallo Stato non consentono liberi spostamenti per le normali attività quotidiane, l’innovazione e l’uso delle nuove tecnologie giocano un ruolo fondamentale anche per il sistema sanitario.

Di seguito, in ordine cronologico, l'elenco dei principali provvedimenti e misure precauzionali adottati dall'Asl AT a partire dal 25 febbraio 2020, ovvero dai primi giorni di emergenza CoVID-19:

L’Asl AT, già da tempo, ha messo a disposizione dei cittadini alcuni importanti servizi online in grado di garantire, comodamente da casa, il controllo della propria salute.

Tre sono quelli attualmente attivi:

- Il Ritiro dei referti online (ROL): per ora limitatamente agli esami di Laboratorio Analisi;

- Il cambio del medico;

- L’attivazione del Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE).

Il servizio “Ritiro Referti on Line” è uno strumento che consente al cittadino di scaricare gli esiti degli esami di laboratorio analisi, legalmente firmati digitalmente, entro 30 giorni dalla refertazione.

Il “Fascicolo Sanitario Elettronico”, altresì, permette ai cittadini maggiorenni, in possesso di credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), di usufruire di una sanità più facile e vicina: basta semplicemente collegarsi al sito della Regione Piemonte http://www.sistemapiemonte.it/ ed accedere, in maniera immediata, aggiornata e riservata, a tutta la propria documentazione sanitaria rilasciata dalle strutture sanitarie pubbliche e convenzionate della Regione Piemonte.

Al fine di agevolare, infine, ancor più l’utenza nel ritiro referti, vista la grave emergenza in atto, sarà possibile procedere con la consegna degli stessi anche tramite PEC (Posta elettronica certificata), a seguito, ovviamente, di esplicita richiesta e consenso da parte dell’utente.

Il personale dell’Urp Asl AT è quotidianamente a disposizione per supportare ed informare l’utenza nell’attivazione di ognuno di tali servizi contattando i numeri 0141/486234, 0141/486551, 0141/486552, 0141/484427 nelle giornate di lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle ore 8:30 alle 15:30, il mercoledì dalle ore 8 alle 16.

A partire dal mese di aprile, il personale dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico inizierà un lavoro di contatto telefonico a campione per illustrare i servizi attivi e guidare gli utenti interessati ad usufruirne.

Sul portale dell’Asl AT è presente una sezione denominata “servizi online” in cui è possibile prendere visione di tutte le informazioni necessarie al seguente link:

http://portale.asl.at.it/Apps/portaleasl.nsf/tmp_contenuti.htm?OpenPage&var1=servonline

Il Sistema pubblico di identità digitale fornisce tutti gli approfondimenti necessari, con specifiche indicazioni sull’attivazione della propria identità digitale da casa e senza doversi spostare (particolarmente importanti in una fase di emergenza come quella che stiamo attraversando). Si invita a consultare il sito ufficiale al seguente link: www.spid.gov.it

Asti, 29/03/2020

 

PROROGHE ESENZIONI PER REDDITO E PIANI TERAPEUTICI

In considerazione dell’emergenza Covid 19 e quindi della necessità di evitare gli affollamenti agli sportelli delle Asl, la Giunta regionale ha confermato fino al 31 marzo 2021 la validità delle autocertificazioni di esenzione per reddito dalla compartecipazione alla spesa sanitaria per la specialistica riguardanti le seguenti categorie:

  • cittadini di età inferiore a sei anni e superiore a sessantacinque anni, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo non superiore a euro 36.151,98 (il minore al compimento del sesto anno non potrà più usufruire di tale esenzione) - codice E01
  • titolari di assegno (ex pensione) sociale e loro familiari a carico - codice E03
  • titolari di pensioni al minimo di età superiore a sessant'anni e loro familiari a carico, appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a euro 8.263,31, incrementato fino a euro 362,05 in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori euro 516,46 per ogni figlio a carico - codice E04

Mentre per quanto riguarda i cittadini in possesso dell’autocertificazione di esenzione con il codice E02:

la Giunta regionale ha deciso la proroga sino al 30 giugno 2020, per disoccupati e loro familiari a carico, con un reddito complessivo inferiore a euro 8.263,31, incrementato fino a euro 11.362,05 in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico, in possesso di auto-certificazione valida sino al 31 marzo 2020.

La Regione Piemonte ha inoltre stabilito la proroga in automatico di 90 giorni di tutti i piani terapeutici per medicinali e delle prescrizioni di assistenza integrativa, che hanno la data di scadenza compresa tra il 1° marzo ed il 30 aprile 2020.

La Giunta regionale, sulla base delle indicazioni dell’Aifa, con la DGR 11-1290 del 30-04-2020 ha deciso un’ulteriore proroga di 3 mesi della validità di tutti i piani terapeutici dei medicinali (ad esempio, farmaci antidiabetici orali), web-based o cartacei, che risultano in scadenza nel mese di maggio, fatte salve eventuali specifiche indicazioni contrarie indicate dal medico specialista.

Infine restano sospese fino alla fine dell’emergenza Coronavirus le visite ambulatoriali e domiciliari per il riconoscimento dell’invalidità civile, dell’handicap e della disabilità.

Asti, 29/03/2020

 

LA RICETTA MEDICA ARRIVA PER POSTA ELETTRONICA E VIA SMS

Con l’intento di limitare quanto più gli spostamenti al fine di ridurre la diffusione del CoVID-19, Regione Piemonte, a seguito dell’ordinanza emanata dalla Protezione Civile, ha attivato la procedura di ricetta medica via posta elettronica o su messaggistica telefonica per ovviare al ritiro fisico del documento.

Il medico prescrittore provvederà, quindi, al rilascio all’assistito della ricetta elettronica tramite promemoria dematerializzato o numero identificativo della ricetta che dovrà poi essere esposto in farmacia al fine del ritiro del farmaco, tramite le seguenti modalità:

  1. a) Trasmissione del promemoria in allegato a messaggio di posta elettronica, laddove l’assistito indichi al medico prescrittore la casella di posta elettronica certificata (PEC) o quella di posta elettronica ordinaria (PEO);
  2. b) Comunicazione del Numero di Ricetta Elettronica con SMS o con applicazione per telefonia mobile che consente lo scambio di messaggi e immagini, laddove l’assistito indichi al medico prescrittore il numero di telefono mobile;
  3. c) Comunicazione telefonica da parte del medico prescrittore del Numero di Ricetta Elettronica laddove l’assistito indichi al medesimo medico il numero telefonico.

L’implementazione dei servizi informatici nel Sistema Sanitario Piemontese rappresenta, ora più che mai, un decisivo tassello nell’agevolazione del rapporto tra medico e utente, in ossequio, certamente, alla ratio dell’attuale periodo di emergenza, ma che non mancherà di segnare il futuro del SSN anche nei prossimi anni a seguire.

Ricordiamo, inoltre, che, per gli assistiti piemontesi che abbiano attivato il Fascicolo sanitario elettronico (FSE), è possibile consultare la Ricetta Dematerializzata accedendo al servizio telematico, realizzato dal Csi, disponibile al link

http://www.sistemapiemonte.it/cms/privati/salute/servizi/943-ricette-dematerializzate

Il Sistema pubblico di identità digitale (Spid) fornisce tutti gli approfondimenti necessari, con specifiche indicazioni sull’attivazione della propria identità digitale da casa e senza doversi spostare (particolarmente importanti in una fase di emergenza come quella che stiamo attraversando). Si invita a consultare il sito ufficiale al seguente link: www.spid.gov.it

Asti, 29/03/2020

 

COVID-19: NUOVE AZIONI ASL AT PER SUPERARE L'EMERGENZA

Tamponi, dpi, assunzioni, ospitalità per personale sanitario e pazienti in via di guarigione: un aggiornamento sulle misure straordinarie attivate dall’Asl AT per l’emergenza CoVID-19.

1. Attiva la nuova apparecchiatura Diasorin per la gestione dei tamponi di verifica CoVID-19: grazie a questa nuova tecnologia il Laboratorio Analisi dell’Asl AT ha ora una capacità di processare sino a circa 80 tamponi sulle 24 ore (facendo dunque lavorare la macchina a ciclo continuo). Il nuovo strumento diagnostico, infatti, può gestire sino ad 8 campioni contemporaneamente ed impiega dai 90 minuti ai 120 per concludere il proprio ciclo di analisi. L’Azienda è quindi nelle condizioni di effettuare un numero di tamponi decisamente superiore a quanto possibile nelle scorse settimane: a livello interno, priorità a pazienti sospetti e personale maggiormente esposto al rischio di contagio in funzione dei reparti di lavoro e delle funzioni svolte;

2. Per quanto concerne i dpi (dispositivi di protezione individuale), la situazione è oggi positiva, con acquisti e forniture regolari da parte dell’Unità di crisi e del sistema di Protezione civile regionali. A queste si sono aggiunte diverse donazioni da parte di singoli cittadini e realtà private astigiane. Tra i dispositivi, camici e mascherine modello FFP2 risultano tra quelli a più rapido consumo e, pertanto, che potranno rappresentare necessità future: l’Azienda dà, pertanto, indicazione di concentrarsi su queste categorie di dpi a chi intendesse acquistare e donare all’ospedale Cardinal Massaia;

3. Relativamente al personale sanitario, si evidenziano 10 infermieri assunti a tempo indeterminato e 13 medici a tempo determinato. Queste nuove risorse risultano fondamentali per continuare a garantire le capacità aziendali di far fronte all’emergenza in corso, pur data la difficoltà di reclutamento di risorse umane straordinarie e viste le assenze per legittimi motivi famigliari e di salute che, nello scorso mese di marzo, hanno registrato un importante aumento percentuale rispetto alla media dei mesi precedenti

4. Avviata iniziativa promossa dal Comune di Asti, in collaborazione con l’associazione “Il dono del volo”, per una specifica raccolta donazioni che verranno destinate a sostenere i costi per l’ospitalità extra ospedaliera di operatori della sanità e pazienti dimettibili, ma in attesa degli esiti del doppio tampone che confermi lo status di negativi al CoVID-19. In particolare, saranno fino ad un massimo di 37 le camere messe a disposizione dall’Hotel Palio e destinate a medici, infermieri ed operatori sanitari che si trovino in condizioni di distanza da casa o con nuclei famigliari fragili (presenza di anziani, disabili, soggetti immunodepressi, ecc.). Il progetto prevede la disponibilità di una camera e di un pasto giornaliero per i dipendenti Asl AT che ne avranno esigenza e diritto. I costi saranno integralmente e direttamente sostenuti dal comune di Asti attraverso la menzionata campagna di raccolta donazioni. Attivata, inoltre, un’iniziativa di ospitalità dedicata ai pazienti in buone condizioni, ovvero dimissibili dal ricovero ed autosufficienti, ma ancora in attesa del riscontro formale del doppio tampone negativo che confermi la guarigione sierologica, come previsto dai protocolli sanitari. Questi casi, saranno ospitati nella struttura denominata “La Casa del Pellegrino” e sita nel comune di Villanova d’Asti: già 3 i pazienti trasferiti. I posti a disposizione sono 10, con garantito vitto ed alloggio. Il costo verrà sostenuto grazie ad un contributo dedicato da parte della Curia, come accordato dal Vescovo di Asti, ed alla raccolta fondi dedicata già menzionata più sopra. Quindi, anche in questo caso, senza oneri a carico dell’Asl AT.

Asti, 02/04/2020

 

SOSPENSIONE APERTURA CENTRO PRELIEVI AL SABATO

Stante il perdurare dell’emergenza Covid-19, in osservanza delle limitazioni imposte dalle ultime direttive sia nazionali che regionali, e stante anche l’esiguo numero di passaggi riscontrati nelle ultime settimane, dal prossimo sabato 18 aprile, e per tutti i sabati fino a comunicazione di nuova data, verrà sospeso il servizio del Centro Prelievi presso l’ospedale Cardinal Massaia.

Asti, 06/04/2020

 

NIZZA M.TO SPORTELLI SCELTA E REVOCA E CUP

Nella sede di Nizza Monferrato sono stati attivati i seguenti numeri di telefono per venire incontro alla necessità degli utenti ed al fine di evitare di doversi recare agli sportelli.

  • Sportello Scelta Revoca del medico ed esenzioni per patologia:

 0141 782402 -  0141 782403

  • Sportello CUP ed esenzioni per reddito

0141 782354 -   0141 782351 -   0141 782453

Gli sportelli risponderanno telefonicamente per tutta la durata dell'emergenza con i seguenti orari:

 08:30 – 14:00

Asti, 07/04/2020

 

ORARI CARDIOLOGIA

Da giovedì 9 aprile, per famiglairi e parenti dei degenti, è possibile accedere al reparto di Cardiologia e terapia intensiva (UTIC) una volta al giorno alle ore 13.00.

In tale orario potrà accedere una sola persona per ciascun paziente ricoverato: il personale di Reparto sarà a disposizione così da poter dare notizie sullo stato di salute del famigliare e ritirare biancheria o altro materiale che possa essere necessario per la degenza.

Asti, 09/04/2020

 

CORONAVIRUS PIEMONTE, ACCORDO TRA REGIONE E PEDIATRI

L’accordo prevede l’impegno dei pediatri di libera scelta del Piemonte ad offrire la disponibilità per la durata di 30 giorni, a partire dal prossimo sabato 11 aprile fino a domenica 10 maggio, da rivalutare secondo epidemia, nei giorni prefestivi e festivi (Pasqua compresa), in determinate fasce orarie (10-12 e 15-18), a rispondere ai dubbi delle famiglie degli assistiti circa le problematiche di salute, che possono presentare i bambini, legate a questo difficile momento di emergenza sanitaria Covid-19.

Si tratta di rispondere al telefono, nelle ore stabilite, alle chiamate ricevute, senza che sia prevista la possibilità di visita ambulatoriale o domiciliare (come ben specificato nel progetto).

Nell’attuale situazione che richiede il minor numero possibile di contatti tra persone, il consiglio dato dal pediatra di famiglia, dopo un attento triage telefonico e telematico, consente spesso di valutare la situazione e di prendere le decisioni più opportune rimanendo a casa. L’indicazione telefonica è accettata e compresa facilmente dalle famiglie per la fiducia nei confronti del proprio Pediatra e per la certezza di poterlo ricontattare al bisogno.

Asti, 10/04/2020

 

 

Asti,

02/25/2020

Link utili

Regione Piemonte
Ministero della Salute

Torna a inizio pagina

Ultimo aggiornamento del 19/8/2020

Azienda Sanitaria Locale di Asti - ASL AT
Sede Legale Via Conte Verde, 125 - 14100 ASTI
Casella Postale 130
Centralino: Tel. +39 0141.481111; Fax. +39 0141.486006
E-mail: urp@asl.at.it; PEC: protocollo@pec.asl.at.it
P.I. / Cod. Fisc. 01120620057