ASL AT - Azienda sanitaria locale

Sei in: Percorsi particolari / Prestazioni relative all'argomento / Piano di lavoro per attività comportanti rischio di esposizione ad amianto per lavoratori (ex art. 256 D.Lgs 81/08)

Piano di lavoro per attività comportanti rischio di esposizione ad amianto per lavoratori (ex art. 256 D.Lgs 81/08)


Procedura amministrativa ad istanza di parte

Responsabile struttura

Roberto ZANELLI

Referente prestazione

Normativa di riferimento

D. LGS. 81/2008

Per chi

Imprese con lavoratori dipendenti o equiparati che effettuano lavori di demolizione o rimozione di materiali contenenti amianto, in possesso dei requisiti di cui all'art 212 D.Lgs 152/06.

Descrizione

L' art. 256 D.Lgs. 81/08 prevede che il datore di lavoro prima dell'inizio dei lavori di demolizione o rimozione amianto o materiali contenenti amianto presenti un piano di lavoro.

Modalità di accesso / come

Il piano di lavoro viene presentato direttamente agli sportelli SPRESAL o a mezzo posta.

Documenti richiesti

nessuno

Ticket / costo

Gratuito

Tempi

Copia del piano di lavoro è inviata all'organo di vigilanza, almeno 30 giorni prima dell'inizio dei lavori. Se entro i 30 giorni l’organo di vigilanza non formula motivata richiesta di integrazione o modifica del piano di lavoro e non rilascia prescrizione operativa, il datore di lavoro può eseguire i lavori. (art. 256 c. 5 D.lgs. 81/2008)

Esenzioni

Note generali / particolarità

Il piano, deve contenere informazioni sui seguenti punti:
a) rimozione dell’amianto o dei materiali contenenti amianto prima dell’applicazione delle tecniche di demolizione, a meno che tale rimozione non possa costituire per i lavoratori un rischio maggiore di quello rappresentato dal fatto che l’amianto o i materiali contenenti amianto vengano lasciati sul posto;
b) fornitura ai lavoratori di idonei dispositivi di protezione individuale;
c) verifica dell’assenza di rischi dovuti all’esposizione all’amianto sul luogo di lavoro, al termine dei lavori di demolizione o di rimozione dell’amianto;
d) adeguate misure per la protezione e la decontaminazione del personale incaricato dei lavori;
e) adeguate misure per la protezione dei terzi e per la raccolta e lo smaltimento dei materiali;
f) adozione, nel caso in cui sia previsto il superamento dei valori limite di cui all’articolo 254, delle misure di cui all’articolo 255, adattandole alle particolari esigenze del lavoro specifico;
g) natura dei lavori, data di inizio e loro durata presumibile;
h) luogo ove i lavori verranno effettuati;
i) tecniche lavorative adottate per la rimozione dell’amianto;
l) caratteristiche delle attrezzature o dispositivi che si intendono utilizzare per attuare quanto previsto dalla lettera d) ed e).

L'Organo di Vigilanza può formulare richiesta di integrazione o modifica del piano di lavoro o rilasciare prescrizioni operative.
L’obbligo del preavviso di trenta giorni prima dell’inizio dei lavori non si applica nei casi di urgenza, confermata dall’Organo di Vigilanza. In tale ultima ipotesi, oltre alla data di inizio, deve essere fornita dal datore di lavoro indicazione dell’orario di inizio delle attività.

Uffici, sedi e recapiti

IndirizzoUfficioOrarioRecapiti
ASTI
Via Conte Verde 125
Consulta la mappa
ASL AT - Azienda Sanitaria Locale ATOrari di sportello: dal lunedì al venrdì - 8,30 - 13,00Tel.: 0141 484970-80
Fax: 0141 484999
Mail: spresal@asl.at.it
ASTI
Via Conte Verde 125
Consulta la mappa
ASL AT - Azienda Sanitaria Locale ATMail: protocollo@pec.asl.at.it

Caricamento
Torna a inizio pagina

Ultimo aggiornamento del 3/2/2017

    Ritieni di aver trovato facilmente l'informazione che cercavi?

               Risultato: Nessun voto per la pagina su (0 valutazioni)  
Azienda Sanitaria Locale di Asti - ASL AT
Sede Legale Via Conte Verde, 125 - 14100 ASTI
Casella Postale 130
Centralino: Tel. +39 0141.481111; Fax. +39 0141.486006
E-mail: urp@asl.at.it; PEC: protocollo@pec.asl.at.it
P.I. / Cod. Fisc. 01120620057


O